S T U D I O L E G A L E S O R L I N I & P A R R I N I
S T U D I O   L E G A L E   S O R L I N I  &  P A R R I N I

Vittime dell'algoritmo: un viaggio retrospettivo alle origini delle tragedie dei risparmiatori

Ecco l'epitaffio di una speranza che alla luce delle vicende antiche e recenti; delle riforme intervenute; delle soluzioni stragiudiziali, delle Corti Ombudsma;, delle modifiche della legislazione e del ricorso alla mediazione et cetera, é venuta meno negli anni. Tutelare il risparmio é statomun esercizio psicologico ed oggisembra  inutile ricordarne il collegamento storico con gli accordi di Bretton woods; col monetarismo; con la scuola Economica di Chicago. Il teatro ha un'unica tragedia: chi ci rimette deve sempre rimetterci, magari meno ma in termine reali, se ci si applica su vasta scala, il guadagno per l'operatore finanziario non può che essere superiore.

L'agente é spesso reso inconsapevole, anche se persona fisica dotata di esperienza, sottoposto ad un'ordine senza fine diverso che quello del fatturato, che viene dalla direzione d'ente finanziario. E' la differenza tra l'ectoplasma dell'occupato come dipendente ed il professionista che fa del precariato la propria forza perché cerca il benessere nella soluzione del problema del cliente. L'ectoplasma dell'occupato esegue solo la funzione parcellizzata del promuovere un prodotto: un contenitore speculativo, spesso solo per preservare il valore del risparmio nel tempo e di farci entrare più capitale possibile. E sono sempre tutti i nostri risparmi e le privazioni che abbiamo accumulato per il nostro futuro, presumibilmente, migliore a finire in un solo contenitore. Ecco il commento per una lettera ad una cliente, che chiedeva solo l'annullamento dell'investimento e di rientrare in possesso dei soldi per l'investimento in cui era stata attirata dall'imbonitore allo sportello senza verificare l'adeguatezza dell'investimento in relazione alla consapevolezza del cliente.

 

Gentile  signora,
 
Purtroppo, come le dicevo le tempistiche non hanno potuto essere brevi al fine di esporle un’analisi del problema approfondita, di una tra quelle vicende,  come la sua, se vogliamo, purtroppo tante,  sono tra le nefandezze verso cui sono spinti i dipendenti ed funzionari degli istituti bancari al fine di collocare gli investimenti.
 
La normativa oltre ad essere cambiata prevede che il profiling, per determinare la propensione al rischio, del cliente venga eseguito almeno una volta l’anno. Ciò potrebbe, ironicamente, far supporre  che dopo un anno scolastico del corso di Finanza, un investitore potrebbe saperne di più di un mondo finanziario, in costante sviluppo. 
 
Ma alzare i valori sulla propensione al rischio, facendo leva sul meccanismo automatico come a dire che possiamo tutti, comunque, prima o poi, ambire a diventare Gordon Gekko (dal film Wall str.) non é un paradosso. Quando al correntista viene fatto intravedere una possibilità di recupero delle perdite fino al momento sopportate, convincendolo a smobilitare investimenti sofferenti, verso prodotti più proficui, il valore dell’adeguatezza si modifica. Ciò é decisamente un’operazione scorretta e perversa. Forse qualche riflessione sull'algoritmo che permette tutto ciò, giuridicamente meriterebbe di essere fatta.
 
Mi sono preso però, anche il tempo di controllare le performances dei prodotti da lei sottoscritti.
Ora, sembra che il 31.12.2018 sia stato un giorno nefasto per la finanza mondiale e per quella europea generale. Il Quantitative easing cioè l’obbligo delle banche di comperare titoli di Stato Italiani, sembra si sia riverberato anche sui fondi e sulle gestioni patrimoniali. Non mi fermo sulle ragioni che mi sono state spiegate e, giuro che al momento le avevo capite, ma non sarei in grado certamente di precisargliele. Chissà se l'algoritmo tiene conto di questa debolezza umana che ti fa al momento dire di si, da primo della classe, anche se non riuscirai mai a ripetere la lezione.
 
Un aggiornamento dei rendimenti a marzo di quest’anno, potrebbe registrare un aumento in positivo di quanto da lei sottoscritto. Questo lo dico perché al fine di trovare una mediazione sarà utile valutare il numero delle quote attribuite ad un mercato che sembra aver ripreso quota.
 
Rimango a sua disposizione per le eventuali osservazioni e correzioni in relazione ai fatti ed alle vicende di cui alla lettera in bozza che le allego:
 
Cordiali saluti
 
Avv. Paolo Sorlini

 

 

)33 880 880 77

 

             Studio Legale

    SORLINI & PARRINI

        )33 880 880 77 

 

- San Donato M.se - Milano

  Via Bruxelles n. 2/H               

  Orario di apertura/Infoline:

  da Martedì a Sabato:15:30-

  19:00. Tel.: 338.8088077

             Fax: 02.21871357

 

- Segrate - Milano  

  via delle Regioni n. 

  Tel/Fax: 02.21871357

                 334.7444341

  Orario di apertura/Infoline:

  da Lunedì a Venerdì: 15:30-

  19:00

 

La Spezia

  Via Rollandi n. 61 loc.  

  Manarola La Spezia

  Tel.: 338.8088077

  Fax: 02.21871357

  Orario di apertura/Infoline

  Sabato e Lunedì:15:00-18:00

 

  E-mail:     studio@cslaw.it

                 parrini@cslaw.it

                 sorlini@cslaw.it

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Studio Legale Sorlini - Via Bruxelles 2/H - 20097 San Donato M.se - Milano - ITALY P.IVA: 06271990969 phone: 33 880 880 77

Chiama

E-mail

Come arrivare